Martedì, 17 April 2018 10:39

Chi calca… osserva meglio! In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

DSCN9116

I condotti dei cilindri 2 tempi sono sempre molto difficili da osservare e valutare.

Per poterli studiare meglio è di fondamentale importanza poter fare dei calchi in gomma. Ecco come procedere…

DSCN9110

Ecco alcune cose di cui è necessario disporre per poter realizzare il calco dei condotti di un cilindro: nastro adesivo in alluminio, forbici, gomma siliconica riutilizzabile e, ovviamente, il cilindro da “gommare”!

La resa di un motore 2 tempi non è data soltanto dalla fasatura e dimensioni delle luci, ma anche dalla conformazione dei condotti. Se, ad esempio, prendete due cilindri 70 cc di due diverse marche, li abbinate alla stessa testa, con lo stesso rapporto di compressione, stessa altezza di squish e un diagramma identico, avranno sempre delle prestazioni diverse tra loro: ce ne sarà uno più propenso a tirare ai bassi e medi regimi e un altro che avrà un migliore allungo. La differenza è data dalla conformazione dei condotti, che influenza il getto dei gas freschi all’interno del cilindro per ottimizzare il lavaggio ai bassi o agli alti regimi. I canali di travaso di un motore studiato per il cross, ad esempio  avrà parecchi punti di divergenza con quelli di un cilindro studiato per le gare di velocità. Le luci di travaso di un Honda CR 125 Cross avranno molte divergenze con quelle del cilindro della Honda RS 125 GP…

Per capire queste differenze, e per sapere dove asportare o dove riportare materiale in fase di preparazione di un motore in base alle nostre esigenze e all’utilizzo specifico, è di fondamentale importanza studiare la conformazione dei travasi per capire le differenze di erogazione di potenza dei motori e come agire per modificare opportunamente i condotti, o quale cilindro di base scegliere, per effettuare la nostra preparazione. Tutti i tecnici duetempisti studiano la conformazione dei condotti con il metodo del calco in gomma siliconica, una tecnica che permette di poter visualizzare esattamente come sono fatti i canali di travaso e di scarico di un cilindro senza doverlo sezionare.

Come procedere…

Per realizzare il calco delle luci di un cilindro è necessario disporre di:

-1 rotolo di nastro adesivo in alluminio

-1 paio di forbici

-1 pistola termica da carrozziere

-1 padellino

-gomma siliconica da calchi riutilizzabile.

… e ovviamente il cilindro o i cilindri che vorrete “gommare”!

La gomma siliconica si acquista presso i negozi di belle arti, costa meno di 30 Euro a pacco e vi permetterà di gommare una quantità notevole di cilindri.

La pistola termica è il modo più semplice per scaldare e liquefare la gomma siliconica: questa fonde a meno di 150°: mettendola con un padellino in un forno dedicato (non in quello della cucina, mi raccomando!) potreste bruciarla, mentre con la pistola termica, appena vedrete del fumo sprigionarsi dalla gomma in fusione, basterà allontanarla di qualche centimetro per riportare il tutto alla giusta temperatura.

Per prima cosa bisogna applicare sulla canna del cilindro il nastro in alluminio, per chiudere le luci.

Una volta applicato il nastro, il cilindro sarà pronto per essere “gommato”.

Sciogliete la gomma dopo averne posizionato una certa quantità nel padellino. Il padellino deve essere posizionato su un banco in ferro o su un piano in pietra per ovvie ragioni di sicurezza. Quando la gomma avrà raggiunto lo stato liquido, versatela all’interno dei condotti che volete studiare. Estraete il calco soltanto quando il cilindro sarà completamente freddo, dopo una mezz’ora.

Ovviamente la fusione della gomma deve essere fatta all’aria aperta in quanto le diossine liberate dalla gomma bruciata sono altamente tossiche.

DSCN9112

Con il nastro di alluminio bisognerà chiudere le luci nel cilindro, senza però calcarle per evitare di rompere il nastro.

DSCN9114

Il metodo più semplice per fondere la gomma siliconica, senza bruciarla, è quello di utilizzare una pistola termica da carrozziere

DSCN9117

Ecco come si presenta il calco dei travasi di un cilindro Malossi MHR Team 6 travasi per motori Piaggio. Li avete mai visti così bene prima?

Letto 1073 volte
Altro in questa categoria: « La cilindrata Idee per le trasmissioni »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Resta in contatto