Martedì, 21 May 2019 17:17

Resuscitare un Runner In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

unghiata cilindro scooter

Ciao, mi chiamo Alessandro e ho 17 anni.

Qualche mese fa, dopo aver tristemente abbandonato il mio Typhoon scarburatissimo nelle mani di una portapizze, ho messo i soldi da parte e ho comprato un Runner 180 del '98, quello col vano batteria sotto il serbatoio per capirci.
La mia idea è di trattarlo con tutta la cura del mondo fino alla fine della sua vita (o al giorno del suo sequestro). Purtroppo l'inesperienza mi ha portato a distruggere completamente la trasmissione e l'albero e ho colto l'occasione per ripomparlo adovere.
Prima montava:
-Gilardoni 1/2 preparato
-Carter lavorati
-Multivar oramai distrutto
-Delta Clutch e campana originale cotta con pepe e sale qb.
-28 Phbh
-Collettore Malossi 360 girato a 45° causa mancanza di parafango
-XKbelt
-Pacco originale con lamelle Malossi di spessore ignoto.
-Ventolino originale con rimozione dentatura esterna messa in moto
elettrica
-espansione Polini per 180

Ho acquistato:
-172 Malossi
-Albero BGM pro (pesantissimo e bellissimo)
-variatore Malossi Multivar
-campana Polini
-masse frizione Delta Clutch Malossi
-Torsion Controller
-28 vhst (Lo avevo buttato in garage per un altro progetto poi
"sbiellato", spero riesca a rendere il motore più cattivo)
-ventolino nuovo originale Piaggio

I dubbi sono tanti, avevo letto del tagliare la camicia del cilindro dal lato del pacco ma non mi era ben chiara l'operazione, riusciresti a spiegarmela più dettagliatamente?
Inoltre da quanto ho imparato leggendoti, seppur da poco, il pacco è un tassello fondamentale in questi blocconi. Avevo visto il kit di aspirazione MMW che permette di montare un pacco dell'rd 350, ne vale
la spesa di 200€ oppure un pacco Malossi maggiorato basta e avanza?
In tal caso con i soldi avanzati ci porterei la ragazza (quando la troverò) a cena fuori (anche se già sappiamo che finiranno tutti in benzina e olio … ahahah).
Inoltre cosa ne pensi della tornitura a 12° del ventolino? Ho letto pareri molto discordanti.
Usando il runnerone in città con una guida molto "cattiva" nei suoi confronti surriscaldare la trasmissione e il motore è questione di attimi. Pensavo a sfruttare l'ingresso dell'aria lato copricarter implementando un convogliatore d'aria artigianale magari con l'aiuto di una ventolina da pc comandata tramite pulsante per mantenere costante la temperatura interna e di aggiungere un secondo radiatore visto il perenne traffico e le salite (da mettere in conto l'arrivo dell'estate e delle scorrazzate a due quindi...)
Tendo a sottolineare che non amo la velocità ma la brutalità dell'erogazione di questo mezzo che, seppur malandato, mi ha stupito e spero possa diventare ancora più "molesto"
Scusami per l'enorme lettera che ti ho scritto, spero tu possa aiutarmi.
Hai la mia stima!
Alessandro

Carissimo Alessandro, l'idea di sputtanare i soldi con le ragazze è quella che più condivido di tutto il tuo budget!
In primo luogo, ormai hai comprato queste cose ed è il caso di farle funzionare. Se intendi avere una gran botta in basso, la marmitta originale scatalizzata era la migliore soluzione. Tagliare la camicia del cilindro significa prendere un pennarello, segnare la parte che sporge nella zona pacco ed asportarla. Lavoro a costo 0 che si sente.
Poi il discorso cilindro. Non toccare niente a livello di luci. Comprimilo mettendo una guarnizione base cilindro più bassa possibile. Poi, se hai la mano e l'attrezzatura, sarebbe da tagliare la camicia sul quinto travaso trasformandolo in un'unghiata. In sostanza devi tagliare la canna in modo da creare un solco nel cilindro. Guarda la foto allegata: si tratta di un cilindro Vespa e le unghiate sono 4. Tu devi tagliare il quinto travaso facendo una singola unghiata. Facile. Per farlo serve un micromotore e tanta manualità. Feci questo esperimento una ventina di anni fa sui primi Runner 180 e anche col cilindro di serie, andavano come missili. Il problema è che la travaseria è insufficiente e anche i cilindri maggiorati hanno una travaseria penosa a livello di portata. Tagliando il quinto travaso farai come si faceva sui ciclomotori Piaggio Ciao/Si: non avevi portata dai travasi e li trasformavi in unghiata. E' la cosa migliore da fare. Per il pacco lamellare, lascia stare il Malossi e quello della RD 350. Ficcaci dentro quello di un Minarelli orizzontale, opportunamente modificato, e fine dei giochi. Lascia stare le ventoline nei PC e migliora la presa aria anteriore e la fuoriuscita posteriore del carter originale. Radiatore maggiorato, assolutamente si. Facci sapere come è andata!

 

Letto 113 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Resta in contatto