Martedì, 09 April 2019 14:07

Soft tuning In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

malaguti F12 Phantom

Per Malaguti F12


Ciao Pier, vorrei elaborare il mio Phantom f12 senza sostituire il gruppo termico. Ad oggi ho soltanto un variatore Polini. Cosa mi consigli?
Alessio

Ciao Alessio! Nella tua lettera hai dimenticato di specificare di che anno è il tuo scooter, se è raffreddato ad aria o a liquido, che tipo di centralina monta. Di F12 ne hanno fatte molte versioni, forse pure troppe... Comunque il variatore è la prima modifica da fare. Se il tuo scooter è dotato di centralina con limitatore di giri, Euro 2 ecc..., la prima cosa da fare è montare una centralina Top Performances senza limitatore di giri. Questo ti permetterà di sostituire il carburatore originale con uno senza TPS (throttle position sensor) con diffusore maggiorato. Se lo scooter è Euro 0 e/o con centralina senza limitatore e carburatore senza TPS, potrai lasciare quella di serie. In entrambi i casi io ti suggerisco di montare un carburatore Mikuni VM16, un VM 18 o un Dell'Orto PHBG 19. Lascia perdere i PHVA e simili. Per il pacco lamellare, monta un TPR Top Performances con petali in carbonio. Il collettore di aspirazione va tagliato più corto possibile. Io, spesso, taglio anche una parte della coda del carburatore: si ha un sensibile vantaggio ogni 3 mm di accorciamento. Per il filtro aira usa quello originale con una spugna Polini e pratica 2 fori da 15 mm vicino a quello originale in cui inserire 2 pipette in plastic alunghe 50 mm, che sporgano di 10 mm. Scaldandole un po' cerca di creare una trombetta sul tratto in aspirazione per evitare l'effetto "bordo". Per lo scarico, con un 50 cc di serie io eviterei una espansione, ma monterei qualcosa con risuonatore (tipo originale) che abbia buoni bassi. LeoVince SP3, Top Performances Powered prima serie (quella nera cilindrica, per intenderci, che altro non era che una Giannelli) vanno benissimo. Poi mi dedicherei a tutte quelle cose che i grandi "preparatori da tastiera" non prendono mai in considerazione, come il coperchio scatola ingranaggi con cuscinetti (Top Performances, Polini), eliminare le alette di raffreddamento dalla semipuleggia fissa del variatore. In questo genere di preparazione la messa a punto è essenziale e fa la differenza tra un motorino che va peggio dell'originale da uno che può rompere le scatole ad un 70 cc (ovviamente non proprio a punto...). quindi peso dei rulli, spessore del rasamento del variatore, una cinghia nuova, carburazione, anticipo di accensione sono essenziali. Impara a sistemare queste cose da solo, perchè nessun meccanico sulla faccia della terra ti dirà mai che 0,1 grammi di peso dei rulli può fare la differenza, che i rulli non sono tutti uguali a parità di peso (3/10 di mm sul diametro, a parità di peso, sono 3 km/h in allungo e un peggioramento nello spunto da fermo), che 1/10 di mm di spessore del rasamento cambia abbastanza e 3/10 ti cambiano la vita. Se un meccanico ti dovesse fare una messa a punto di fino, e non fosse uno di quelli che con 2 prove sa mettersi a posto (non ci riescono neanche quelli che corrono, SPESSO), ti costerebbe una follia. Bastano pochi attrezzi per divertirsi da soli e creare una piccola bomba nel garage di casa, perchè l'amore e la passione che ci può mettere il proprietario, non ce la mette nessuno.

 

Letto 194 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Resta in contatto